Stabilimenti termali in Emilia con effetti rigeneranti per il corpo e la mente

Stabilimenti termali in Emilia con effetti rigeneranti per il corpo e la mente

Esistono diversi stabilimenti termali sparsi in Emilia, i cui effetti benefici per l’organismo erano noti sin dai tempi dei romani e riconosciuti fino ai nostri giorni. Passare una giornata alle terme non è solo un modo per staccare la spina e fuggire dalla vita lavorativa quotidiana, ma anche l’occasione per combattere lo stress accumulato nel tempo, sciogliere le tensioni nervose e non solo.

Gli stabilimenti termali emiliani sono ubicati in luoghi di grande fascino, ricchi di storia e circondati dalla natura. Le proprietà di queste sorgenti termali sono note dall’antichità. Così come un tempo, ancora oggi i bagni termali servono per migliorare la condizione della pelle, dell’apparato gastrointestinale, respiratorio, digestivo e renale.

L’alternanza fra caldo e freddo, i getti d’acqua a temperature differenti aiutano la circolazione, tonificano i tessuti, permettono di eliminare le tossine dannose, con evidenti effetti positivi per il sistema immunitario. La stimolazione generata dall’acqua consente inoltre di alleviare gli stadi nervosi e di aumentare al contempo la produzione di endorfine.

Un’esperienza alle terme dell’Emilia Romagna si trasforma così in una vacanza unica e imperdibile, adatta per tutta la famiglia, single e coppie. Il massaggio che si riceve presso questi centri è completamente naturale e in grado di coinvolgere tutto i corpo. Quando infatti ci si trova immersi nell’acqua, con una densità di gran lunga superiore a quella dell’aria, non si fa altro che ricevere una spinta verso l’alto, aspetto che abbassa la tensione arteriosa e che serve anche a riattivare la microcircolazione.

All’interno di una vasca con acqua ad alte temperature i pori si dilatano, la pelle rilascia le impurità e ritrova piena vitalità. Quella che si riceve è quindi una vera e propria coccola di benessere, che ha poi delle ripercussioni positive non solo a livello fisico, ma anche psicologico.

Quando il corpo ottiene un rilassamento ad ampio raggio anche il battito cardiaco diminuisce e la mente si libera dai pensieri negativi. Occorre sempre tenere in considerazione che gli stabilimenti termali in Emilia non sono una trovata moderna, ma si deve all’Impero Romano l’idea di trasformare queste sorgenti naturali in fonti benefiche e terapeutiche. Oggi i centri termali emiliani si sono trasformati anche in luoghi di cultura e incontro, in cui fare nuove scoperte, assaporare la vita e stare complessivamente meglio. In questi posti immergersi nelle vasche rappresenta un rito sociale che permette di riappropriarsi della propria intimità, assicurando allo stesso tempo l’autentico gusto dello stare insieme.

Ecco, quindi, che l’Emilia Romagna non è solo la regione in cui assaporare specialità gastronomiche e visitare città d’arte, ma anche la location ideale in cui si può vivere la vera esperienza delle cure termali. Non è mai troppo tardi per prenotare un soggiorno presso gli stabilimenti più amati del posto, come ad esempio quello di Salsomaggiore e di Castel San Pietro. Le strutture, che offrono ogni comfort, sono pensate per soddisfare al meglio esigenze diversificate di uomini e donne di ogni età.

Salsomaggiore

A pochi chilometri da Parma e a soli venti minuti d’auto da Fidenza, si trova uno degli stabilimenti più rinomati non solo dell’Emilia Romagna, ma dell’Italia, ovvero quello di Salsomaggiore. In questo luogo ameno e tranquillo, turisti di ogni dove si concedono l’esperienza dei bagni termali per il recupero fisico, vivere momenti coinvolgenti ed emozionanti. Molti non sanno che la città di Salsomaggiore comprende due diversi centri termali, cioè quello di Zoja, specifico per le cure, e il Centro Benessere Berzieri, ubicato in una struttura in stile liberty. In entrambi i casi i trattamenti vengono eseguiti prevalentemente con l’acqua salsobromoiodica, contraddistinta dal color ruggine, che si rivela benefica e adatta per trattare varie patologie.

Nello specifico, per quanto riguarda le cure termali alle terme Zoja, sarà possibile scegliere anche l’acqua madre, decalcificata e deferrizzata, con concentrazioni varie e a base degli stessi elementi che si trovano nella salsobromoiodica. Grazie a queste acque sarà possibile eseguire inalazioni, fangoterapie, riabilitazioni e balneoterapie per favorire il ricambio delle cellule e la salute dell’organismo. Ogni paziente, dopo un’accurata visita da parte di professionisti del settore, verrà indirizzato verso il trattamento più appropriato, in base alle specifiche necessità. Potranno trovare immediato sollievo coloro che, ad esempio, soffrono di mal di schiena, dolori muscolari, alla testa e tanto altro.

Il Centro Benessere Berzieri, invece, che risale al 1923, è un luogo apprezzato non solo per il design dalle influenze orientali, ma anche per la qualità e la varietà dei trattamenti che offre. In questo palazzo è infatti possibile affrontare percorsi benessere, sperimentare l’idromassaggio multiplo, quello cervicale, i bagni nella vasca aromoterapica con sottofondo musicale e tanto altro ancora. Parte dell’edificio è inoltre dedicato ai massaggi anticellulite, al bagno turco e a quello aromatico. Esiste anche la possibilità di personale il proprio trattamento e di prenotare pacchetti benessere tutto incluso.

Castel San Pietro

Conosciuto sin dal 1337 e completamente ristrutturato in seguito alla seconda guerra mondiale, Castel San Pietro è un centro termale rinomato in tutta Italia e fuori dai confini nazionali cui vengono eseguiti trattamenti benessere a base di acqua sulfurea e salsobromoiodica. Distante dal caos cittadino e immerso in un’area verde ampia oltre 4000 metri quadrati, questa struttura è ubicata nelle vicinanze dell’omonimo hotel e dista da Bologna circa 30 minuti d’auto.

Le acque che vengono usate per i trattamenti sono estratte a una profondità di 500 metri e oltre a svolgere una potente azione antinfiammatoria, favoriscono la salute dell’apparato respiratorio. Ecco perché le terme di Castel San Pietro vengono consigliate a coloro che soffrono di patologie respiratorie, per trattare problemi alle mucose, dell’apparato digestivo e neurovegetativo.

All’interno di questo centro si trova anche l’Anusca Beauty Space, un vero e proprio tempio del benessere, in cui lasciarsi cullare dai numerosi trattamenti, quali ad esempio le docce emozionali e bagni aromatici. Non mancano piscine, sia chiuse che coperte, e un’ampia palestra attrezzata con le più sofisticate attrezzature sportive. Merita una visita anche il centro estetico in cui prenotare trattamenti dimagranti, anticellulite, detox e specifici per il viso, come quelli lenitivi, antirughe e contro l’invecchiamento cutaneo. Una volta entrati nel centro estetico sarà possibile ricevere consulenze di bellezza su misura per stabilire i servizi più adatti. Il consiglio è quello di prenotare con largo anticipo, per avere la certezza di trovare disponibilità nel periodo desiderato. A questo riguardo si possono scegliere diversi pacchetti che prevedono anche il soggiorno in hotel a prezzi molto competitivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto